l’antica ricetta della Tarte tatin


IMG_0145[1]Adoro questo dolce per la sua semplicità e gusto che esalta il palato di chi lo mangia.

 

Poi servita con un po di gelato alla cannella diventa un dessert da gourmet.

la storia:

… Ora, per quanto riguarda la leggenda della sua creazione wikipedia riporta:

Secondo la leggenda, questo dolce sarebbe originario di Lamotte-Beuvron (nella regione del Centro): le sorelle Stephanie (1838-1917) e Caroline Tatin (1847-1911) gestivano un ristorante, che esiste ancora sotto il nome di “hotel-restaurant Tatin”, di fronte alla stazione frequentata da molti cacciatori. Una domenica, mentre preparavano una torta di mele per il pasto di alcuni cacciatori, una delle sorelle dimenticò di porre la pasta brisée al di sotto della torta, lasciando caramellare così le mele nel burro e nello zucchero. Per rimediare all’errore pose dunque la pasta brisée al di sopra del composto ottenuto e poi capovolse il tutto in un piatto. I cacciatori apprezzarono questa torta, che divenne così la torta Tatin.

Dopo questo aneddoto la mia ricetta per la tarte tatin.

La tarte tatin è una torta al contrario e richiede al posto di una teglia da forno una padella dotata di un manico in metallo che possa essere messo nel forno, vi spiegherò  dopo il perché.

Ingredienti:

8               mele renette

200 gr.    di zucchero

80 gr.      di burro

200 gr.    di pasta brisée

un cucchiaino di cannella in polvere

Procedimento:

Ponete le mele sbucciate, prive del torsolo e tagliate a rondelle spesse circa 1/2 cm.

Disponetele  in buon ordine su una padella rotonda di metallo da 24 cm di diametro.

Cospargete il tutto con cannella, zucchero e burro.

Infornate la teglia in forno caldo (180°) per circa 40 minuti o fino a che le mele e lo zucchero saranno ben caramellate.

Estraete la padella dal forno e, facendo molta attenzione a non bruciarvi, ricoprite le mele con la pasta brisée.

Rimettete la torta in forno e completate la cottura. 20 minuti dovrebbero essere sufficienti.

Arrivati a questo punto vi troverete con una torta al contrario, con la base in alto e la farcitura attaccata al fondo della padella.

Se provate a girarla ora sicuramente le mele rimarranno attaccate al fondo della teglia.

Il trucco e semplice, e spiega perché vi ho chiesto di usare una padella di metallo, mettete la padella su un fornello e scaldatela per alcuni minuti facendo attenzione che lo zucchero della torta caramelli ma  non  bruci.

Ora mettete un piatto sulla teglia  calda e prendendola con entrambe le mani, protegge

ndovi uno strofinaccio, rivoltatela.

Non vi resta che gustare questo dolce.

Consigli:

  • -la tarte tatin e buona anche fredda ma da il suo meglio da calda dove gli aromi dello zucchero, della cannella e delle mele spandendosi nel aria colpiscono oltre al palato e agli occhi  il naso con il loro profumo intenso.
  • una pallina di gelato e un poco di caramello completano questo dolce povero rendendolo un piatto da gourmet.
  • se volete potete sostituire la pasta brisée con  la pasta sfoglia o con la pasta frolla, creerete  cosi delle varianti più sofisticate e golose

Provatela e fatemi sapere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.